Corso sui disturbi del neurosviluppo

I disturbi del neurosviluppo

Approccio integrato tra riabilitazione e modello psicoanalitico

Corsi di formazione SIPsIA
 

I disturbi del neurosviluppo sono deficit che si evidenziano nelle prime fasi della crescita del bambino e sono caratterizzati dalla presenza di un’alterazione nell’acquisizione di capacità nelle aree neuropsicologica, cognitiva ed affettiva. Sono disturbi relativi alle funzioni cerebrali ed influiscono sulle emozioni, il comportamento, le abilità motorie e di apprendimento e la memoria. Incidono notevolmente sulla crescita personale e sociale dell’individuo influenzandola negativamente. Si presentano frequentemente in comorbilità per cui spesso si ritrova la compresenza di più disturbi in un unico momento.

Il DSM 5, include, all’interno di tale categoria, la disabilità intellettiva, i disturbi dello spettro autistico, i disturbi della comunicazione, i disturbi del movimento, il disturbo da deficit di attenzione/iperattività ed, infine, i disturbi specifici dell’apprendimento. Questo primo corso approfondirà alcuni disturbi del neurosviluppo, altri, come i disturbi dello spettro autistico e la disabilità intellettiva, sono rinviati ad un successivo corso. I disturbi che verranno approfonditi sono caratterizzati da una componente neurologica ed una psicologica che, in maniera più o meno evidente, intervengono a determinare il disturbo e necessitano, pertanto, sia per quanto riguarda l’aspetto diagnostico sia per ciò che attiene al trattamento, di un intervento integrato, che contempli entrambi gli aspetti e sia caratterizzato da un lavoro in sinergia degli psicoterapeuti e dei tecnici della riabilitazione.

L’obiettivo è quello di condividere le possibili modalità di collaborazione tra i diversi riferimenti professionali, descrivendo le forme di integrazione realizzabili che consentano di lavorare all’interno di una visione globale del bambino. Verrà analizzata la scelta degli strumenti diagnostici (test), come e quando fare una diagnosi e quali sono le aree di connessione tra lo sviluppo psicologico e quello neuro-cognitivo. Si metterà in rilievo quanto l’acquisizione delle competenze aiuti lo sviluppo psicologico e quanto la soluzione di empasse nello sviluppo emotivo aiuti l’acquisizione di competenze. Tutto ciò con l’obiettivo di analizzare le traiettorie di sviluppo nella loro connessione emotivo-cognitiva, restituire complessità alla crescita del bambino, in modo da vederlo nella sua interezza.